7 marzo 2018 da Elisa Scheffler In Famiglia 0

Sedurre al primo appuntamento

Sedurre al primo appuntamento

Il primo appuntamento è un momento delicato ed importante.
E’ fondamentale fare buona impressione. Che il cavaliere in questione diventi una storia seria o con la scadenza di uno yogurt, non cambia molto, si fa per dire naturalmente.
In quel momento vi state giocando tutte le vostre carte.
Vediamo insieme come fare colpo.
Dipende molto dal vostro carattere e come vi ponete.
Vi sentite un po’ agente 007 in “Licenza di uccidere”?
Stendete la concorrenza delle altre donne a colpi di ciglia fatali, capelli vaporosi, curve bombastiche, e movimenti di bacino sexy.
Se foste timide, giocate un po’ a fare le gatte morte.
Ad ogni modo, dovrete curare bene il look e trovare argomenti di conversazione intriganti.
L’ apparenza non basta, ma è preferibile evitare discorsi difficili da gestire, che potrebbero spaventarlo e allontanarlo.
E’ opportuno conoscersi un po’, per prendere le misure e capire il reale interesse da ambo le parti.
Il look deve essere appropriato, a seconda della situazione, del contesto e del luogo.
Uno stivale, una minigonna, un pushup e una maglia aderente saranno i vostri alleati.
La regola numero uno è sentirsi bene e sicure di sè, altrimenti al primo complimento diventerete rosse paonazze, o vi muoverete in modo goffo.
Il posto dove vi trovate influisce parecchio sullo sviluppo della serata e vi suggerisco di farlo decidere a lui.
Si sconsiglia categoriamnete di parlare delle precedenti relazioni, se non per rispondere a qualche domanda che vi potrebbe fare.
Positività e interesse nei suoi confronti sono la chiave. Ascoltatelo.
Tenere conto di questi accorgimenti vi aiuterà nei momenti cruciali, per non ritrovarvi in imbarazzo o difficoltà.
Giocate più con il corpo e la vostra sensualità, che con le parole. Ogni parola e frase può aprire infatti, un mondo di ricordi, belli o brutti.
Per questi motivi, quando non ci si conosce ancora, è d’ obbligo misurare non solo l’ atteggiamento ma anche quello che diciamo.
In sostanza, fate parlare il vostro corpo.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un Commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top